Giovedì 23 settembre, ore 16.00, Cinema Massimo, Sala 3

La fabbrica e il territorio

Giovedì 23 settembre alle 16.00 al Cinema Massimo in Sala 3, avrà luogo un evento speciale organizzato in collaborazione con Piemonte Movie con la proiezione di due documentari legati alla memoria di due realtà lavorative, in Piemonte e in Liguria, che hanno inciso profondamente sul territorio e sulla sua gente.

Modalità di accesso: l’evento è accessibile tramite l’acquisto dei biglietti online o alla biglietteria del Cinema Massimo


LA FABBRICA DEL VILLAGGIO (Italia, 2021, doc, 18′)

A cura di Paolo Casalis, Alessandro Gaido, Stefano Scarafia
Produzione: Fondazione Time2, Associazione Piemonte Movie, Comune di Villar Perosa, Associazione Cantiere Senza Sensi. Realizzato nell?ambito del Laboratorio video Cinema delle Valli.

Frutto dell’omonimo progetto di promozione territoriale, che si è concretizzato nella realizzazione di un percorso turistico crossmediale volto alla valorizzazione della cittadina di Villar Perosa, il corto riassume l?esperienza e la volontà di creare una memoria storica condivisa, raccontando la storia degli abitanti e del territorio, attraverso il loro rapporto con la fabbrica Riv-Skf e il villaggio operaio Giovanni Agnelli. Un progetto di comunità per (ri)costruire e consolidare i rapporti sociali tra persone diverse per fascia di età, estrazione sociale e vissuto personale.


FANTASMI A FERRANIA (Italia, 2020, 77′)

Regia: Diego Scarponi
Fotografia: Davide Rossi
Montaggio: Lorenzo Martellacci
Musica:  Simonluca Laitempergher
Produttore: Claudio Giapponesi
Produzione: Kiné, Gargagnànfilm

La storia della Ferrania, la fabbrica delle pellicole impiantata in un piccolo borgo dell?entroterra ligure, ha compiuto cento anni. È al tempo stesso la storia di un enorme stabilimento, di una società, di un marchio, di un territorio: un’intera vallata coinvolta nella chimica del fotosensibile, generazioni di uomini e donne che, al buio, hanno creato rullini fotografici, pellicole cinematografiche, radiografie, lastre per la stampa. Una fabbrica tecnologicamente avanzata, racchiusa dentro palazzi di gusto liberty, circondata dai villaggi operai, attraversata dal fiume Bormida e lambita dalla ferrovia, immersa fra i boschi dell?Adelasia.

Diego Scarponi, lavora all’Università di Genova, dove dirige il Laboratorio Audiovisivi Buster Keaton. Qui conduce attività didattica e di ricerca sulle tracce della presenza industriale in ambito urbano e sul ruolo che tale presenza ha oggi nella costruzione dell’identità contemporanea. Ha prodotto e realizzato numerosi progetti documentari e crossmediali,

Filmografia:  Nero Senza Titolo (2008, doc), L’Età del Ferro (2013, doc), Memoria Fossile (2014, doc), Alfabeto Camallo. Noi eravamo tutto (2015, doc), Shadows of Endurance (2016, doc), Impa la Ciudad (2016, doc), Fantasmi a Ferrania (2021, doc).